cerca

iscriviti
logo

XIV scienzafirenze

Home > ScienzAFirenze

Note redazione Tesina

Equilibri e dinamiche nei fenomeni naturali
Osservare e sperimentare nello studio delle scienze

Note sulla redazione della tesina

Contenuto del lavoro
Il lavoro deve consistere nello svolgere una attività: studio approfondito di un fenomeno; esperienza di laboratorio quantitativa o qualitativa; osservazione e descrizione di un fenomeno naturale; realizzazione di un prototipo sperimentale; ricerca d'ambiente; rivisitazione di un esperimento storico.
Ciò che conta è il carattere di indagine scientifica-sperimentale in relazione al tema del Convegno. Il lavoro deve sottolineare un aspetto ritenuto cruciale del metodo scientifico.

Contenuto delle tesine
Gli elaborati da inviare devono illustrare le attività svolte in merito a:
• la collocazione teorica dell'argomento;
• la descrizione degli esperimenti svolti o studiati;
• il resoconto delle discussioni che il lavoro ha suscitato nel gruppo;
• i risultati delle misure effettuate o reperite in letteratura;
• le conclusioni tratte in base alle evidenze sperimentali raccolte o prese in esame.

Struttura delle tesine
• Titolo e introduzione: da dove nasce il progetto, ipotesi e obiettivi della indagine. (Domande guida e risultati attesi; motivata collocazione del lavoro all'interno di uno dei filoni proposti; indice).

Descrizione e rielaborazione dei dati sperimentali (raccolti o di letteratura): questa parte è di fondamentale importanza. Anche una trattazione compilativa di un argomento scientifico va sostenuta dall'individuazione e rielaborazione di dati di misura, siano essi qualitativi o quantitativi. La descrizione deve essere chiara e dettagliata, accludendo fotografie, disegni, grafici, tabelle, ecc.

Discussione: è la parte essenziale della ricerca, ove si elencano i risultati e le conclusioni che devono derivare logicamente dai dati raccolti o considerati. Occorre paragonare i dati con la teoria, i dati considerati con altri dati pubblicati, con i risultati attesi e con i convincimenti comuni e includere una discussione sui possibili errori: Come sono variati i dati tra esperimenti (osservazioni) ripetuti (pubblicati da differenti fonti)? Come sono stati influenzati i risultati da eventi incontrollabili? Cosa fareste – o avete fatto – di diverso se si dovessero ripetere questi esperimenti? Quali altri esperimenti sono stati – o dovrebbero essere – attuati?

Conclusioni: breve riassunto dei risultati. Occorre essere specifici, non generici, e indicare le possibili applicazioni e gli sviluppi del lavoro in ambito scientifico e culturale.

Ultima pagina: bibliografia e sitografia delle fonti utilizzate.

• Agli elaborati deve essere allegata una breve relazione (max. 1 cartella) redatta dal docente referente sullo svolgimento del lavoro che illustri: programmazione e progettazione, esecuzione, attività svolte dagli studenti e dai docenti, contributo originale o valore aggiunto del lavoro svolto, eventuali difficoltà incontrate.

Exhibit Time
• Durante l'Exhibit Time gli studenti sono invitati a illustrare ai partecipanti al Convegno il lavoro realizzato tramite poster e/o apparati. Le installazioni di tipo sperimentale dovranno essere realizzate con materiali non pericolosi e dovranno rispettare le norme di sicurezza.

pulsante_iscrizioni pulsante_contattaci

Copyright 2008 - Diesse Firenze - Via Nomellini 9 - 50142 - Firenze (FI)

Cookies e Policy | Privacy | Credits