cerca

iscriviti
logo

XI edizione Le Vie d'Europa

Home > Le Vie d'Europa

Presentazione

William Shakespeare
"Who is it that can tell me who I am?"

CONOSCERE E' UN'ULTIMA SIMPATIA

Ogni segreto dell'animo umano si svela, tutto ciò che determina i grandi avvenimenti, che caratterizza i grandi destini si palesa alle immaginazioni dotate di sufficiente carica di simpatia .
(Alessandro Manzoni, Lettre à Monsieur Chauvet)

Siamo una compagnia di insegnanti in cammino, segnato in questi anni dalla crescente urgenza di una idea di conoscenza più ampia di quella cui ci hanno abituato normalmente, più adeguata alle esigenze della nostra umanità e quindi della nostra professione. Il lavoro di questi anni di presenza nella scuola ci suggerisce il passo per il 2016/2017 , che abbiamo identificato con questa formula: Conoscere è un'ultima simpatia .
Ci è sempre più chiaro che non è possibile crescere come persone, né insegnare senza avere di fronte agli argomenti delle nostre materie una posizione umana determinata da un rapporto positivo con le persone e le cose. Come scrive Manzoni, solo facendo questa esperienza di "simpatia", la realtà si svela nella sua evidenza ed è pertanto effettivamente conoscibile.
Autori, opere letterarie e fenomeni fisici diventano "occasioni" di incontro, di provocazione ad un "di più" che altrimenti ci rimarrebbe inattingibile.
I nostri Convegni hanno costituito così un appuntamento atteso e desiderato, grazie al quale è stata possibile una nuova esperienza di scuola e di crescita.

PRESENTAZIONE

Diesse Firenze e Toscana presenta la undicesima edizione del convegno Le Vie d'Europa, dedicata a William Shakespeare Who is it that cant tell me who I am?.
Il Convegno offre un'esperienza totalmente inerente allo specifico dell'ordine di scuola cui è rivolto e si propone di spalancare l'orizzonte culturale dell'insegnamento oltre i confini del nostro Paese. Favorisce un lavoro interdisciplinare che facilita l'unità della visione culturale dei nostri studenti, permettendo la maturazione di competenze.
Gli incontri in web conference, che accompagnano la preparazione al Convegno, permettono, ai docenti che vi partecipano, di maturare una consapevolezza più chiara del lavoro, una capacità di collaborazione, di confronto e risultati più proficui nell'innovazione didattica.

Perché dell'iniziativa:

sostenere nella scuola la passione di tutti quei docenti che vivono il loro impegno professionale come un'avventura per sé e per i propri studenti.
condividere un metodo che faciliti un incontro reale e un dialogo con l'autore.
accrescere l'interesse e la curiosità degli studenti nella scoperta della realtà.
promuovere e valorizzare la creatività degli studenti e la loro capacità espressiva, fino alla rilevazione delle loro competenze.
favorire una didattica orientativa.

Come:

prevedendo la progettazione di percorsi a partire dalla lettura di opere letterarie integrali o parti di esse, da svolgere con tutta la classe.
favorendo un lavoro interdisciplinare e una didattica laboratoriale.
promovendo seminari di studio e di metodo fra docenti, per un'innovazione dell'attività didattica.
realizzando uno scambio di esperienze che valorizzi il lavoro dei docenti e dei loro studenti.

Comitato Scientifico
Prof. Giovanni Gobber, direttore Centro di Linguistica dell'Università Cattolica di Brescia
Prof. Rosario Mazzeo, dirigente scolastico, pubblicista, direttore della rivista "Libertà di Educazione"
Dott. Edoardo Rialti, docente di Letteratura comparata, saggista, traduttore di letteratura inglese

Comitato Didattico
Comitato Didattico
Gabriella Torrini, Firenze; Maria Serena Agnoletti, Firenze; Maria Francesca Destefanis, Firenze; Tiziana Ducato, Firenze; Giovanna Lazzarin, Padova; Paola Manolio, Milano; Simonetta Mereu, Reggio Emilia; Alessandra Molon, Chiampo; Manuela Moroni, Pesaro; Daniela Parisi, Reggio Emilia; Rossella Simoni, Milano; Chiara Bandini, Firenze; Roberta Peretti, Reggio Emilia.

Giuria de Le Vie d'Europa
Le opere a concorso verranno selezionate dalla Giuria presieduta dalla prof.ssa Manuela Moroni, docente di Italiano, coadiuvata da: coordinatore Italiano Enrico Gatta, giornalista; coordinatori Inglese Giuliana Bendelli, ricercatore di Lingua e letteratura Inglese, Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano e Amanda Murphy, professore associato di Lingua inglese e traduzione, Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano; coordinatore Arte Mattia Zupo, docente e collaboratore del Museo del Tessuto di Prato.

pulsante_iscrizioni pulsante_contattaci

Copyright 2008 - Diesse Firenze - Via Nomellini 9 - 50142 - Firenze (FI)

Cookies e Policy | Privacy | Credits