cerca

iscriviti
logo

XI edizione Le Vie d'Europa

Home > Le Vie d'Europa

Vincitori

William Shakespeare
"Seems", madam? Nay, it is;I know not "seems"

SEZIONE ARTE
PRIMO CLASSIFICATO
"Una grande storia in una piccola scatola" o "Romeo e Giulietta al teatrino" (foto)

Studenti: Dalila Balducci, Maria Carla Cartone, Ilaria Lallone, Ilaria Martelli, Claudia Nazionale
classe 3 E
Dell'Istituto Comprensivo Secondo Circolo "Bindi - Pagliaccetti" di Giulianova
Docente Coordinatore: Gabriella D'Eustacchio
Motivazione: L'accurata caratterizzazione dei personaggi a l'articolata progettazione del lavoro dimostrano l'approfondimento dello studio dell'opera shakespeariana.
Si apprezzano, inoltre, la bellezza dei costumi e del plastico del teatro, nonché la valida ricostruzione storica.
VEDI FOTO

SECONDO CLASSIFICATO
"Giulietta e Romeo, la pagina di un'opera" (foto)

Studenti: Francesco Conversano, Anna Luzzi, Chiara Mazzarisi
Della classe 3 I
Scuola secondaria di primo Grado "Vaccina" di Andria
Docente Coordinatore: Rosalia Maino
Motivazione Si premia l'opera per la delicatezza, preziosità e intensità con cui comunica uno dei momenti più poetici di "Romeo e Giulietta", attraverso una semplice ed efficace scenografia.
VEDI FOTO

TERZO CLASSIFICATO
"Romeo e Giulietta artisti dell'amore" (foto)

Studenti: Giangiacomo Ago, Cristian Ciumac, Youssef Elouardi, Matteo Pierini, Gabriele Rosati
classe 3 C
Della scuola secondaria di primo grado "Gaudiano" di Pesaro.
Docenti Coordinatori: Giovanni Petitti, Maria Luisa Rossini
Motivazione Si premia l'elaborato per la capacità di tradurre in un linguaggio contemporaneo l'amore tra Romeo e Giulietta. E' notevole, inoltre, l'interpretazione artistica e tecnica del fumetto.
VEDI FOTO




MENZIONI SPECIALI

"Festa nel borgo" (foto)
Studenti: Francesca Braccischi, Ludovica Chiappini, Alessia Pignelli
Della classe 3 A
Dell'Istituto Comprensivo Secondo Circolo "Bindi - Pagliaccetti" di Giulianova
Docente Coordinatore prof.ssa Gabriella D'Eustacchio
Motivazione L'opera è valida per l'attualizzazione delle tematiche shakespeariane. Si apprezzano la progettazione nonché la ricostruzione dell'ambiente medievale.

"Dopo la tempesta … una gran festa" (foto)
Studenti: Emanuela Caravelli, Aurora Napoli, Vanessa Puka
Della classe 3 F
Dell'Istituto Comprensivo Secondo Circolo "Bindi - Pagliaccetti" di Giulianova
Docente Coordinatore: Gabriella D'Eustacchio
Motivazione Il video risulta efficace nel rendere viva, pur in maniera sintetica, la vicenda de "La tempesta", attraverso l'armonica fusione di musica e immagini.

"Sognando Romeo e Giulietta" (foto)
Studenti: Giacomo Camangi, Virginia Coli, Sara Dragone, Mirko Masini, Virginia Nicolini
Della classe 3 C
Della Scuola Secondaria di Primo Grado "Gaudiano" di Pesaro
Docenti Coordinatori: Giovanni Petitti, Maria Luisa Rossini
Motivazione Gli alunni si sono dimostrati in grado di interpretare dialoghi di grande impegno con semplice efficacia recitativa, coadiuvati da una scenografia a tratti suggestiva.

"William Shakespeare's Theatre" (foto)
Studenti: Francesca Ballardini 3 C, Vittoria Majani Mezzadri 3 D, Alessia Mora 3 A, Ilaria Tomasi 3 B; Laura Leardini 3 A
Della scuola secondaria di primo grado "Malpighi" di Bologna
Docenti Coordinatori prof.sse Angela Marchesi, Raffaella Malverdi
Motivazione Con padronanza della tecnica del pop up, l'opera sintetizza efficacemente in un'unica scena alcune fra le più importanti opere shakespeariane.

"The Globe: Love and Revenge" (foto)
Studenti: Rebecca De Simonis, Sara Sacconi
Della classe 3 D
Dell'Istituto Comprensivo "Ghiberti" di Firenze
Docente Coordinatore Maria Mastandrea
Motivazione L'opera si menziona per la realizzazione di un'interessante e fedele ricostruzione del Globe Theatre

"Le donne gli alfieri e le torri: storie d'armi e d'amori nella città di Padova" – Lettere Capitali (foto)
Studenti: Francesco Bacco, Alberto Baracco, Mattia Barin
Della Classe 2 B
Della scuola secondaria di primo grado "Levi Civita" del VII Istituto Comprensivo "San Camillo" di Padova
Docenti Coordinatori: Beatrice De Paolis, Maddalena Marchesi
Motivazione L'opera si menziona per la capacità artistica nel rendere la tecnica della miniatura che correda, impreziosendolo, il testo.

"Le donne gli alfieri e le torri: storie d'armi e d'amori nella città di Padova" – Decorazione delle Pagine (foto)
Studenti: Michele Cesellato, Nicholas Michelotto, Alexandru Spac, Vladut Marica
Della Classe 2 B
Della scuola secondaria di primo grado "Levi Civita" del VII Istituto Comprensivo "San Camillo" di Padova
Docenti Coordinatori: Beatrice De Paolis, Maddalena Marchesi
L'opera si menziona per la capacità artistica nel rendere la tecnica della miniatura che correda, impreziosendolo, il testo.

"Le donne gli alfieri e le torri: storie d'armi e d'amori nella città di Padova" – Immagini Damine a piena pagina (foto)
Studenti: Giulia Ciobanu, Francesca Pagnin, Alessia Zambon
Della Classe 2 B
Della scuola secondaria di primo grado "Levi Civita" del VII Istituto Comprensivo "San Camillo" di Padova
Docenti Coordinatori prof.sse Beatrice De Paolis, Maddalena Marchesi

"Open the door and open to hope"(foto)
Studenti: Valentina Artone, Maria Vittoria Di Stefano, Maria Grazia Ordinelli
Della Classe 3 F
Dell' Istituto Comprensivo Secondo Circolo "Bindi - Pagliaccetti" di Giulianova (TE)
Docente Coordinatore Gabriella D'Eustacchio
Motivazione Nell'opera si apprezzano l'idea e la capacità di riprodurre un antico testo, ricco di belle immagini che illustrano efficacemente "La tempesta"

"Magico Incontro" (foto)
Studenti: Giulia Bedore, Caterina Gelati
Della classe 3 A
Della scuola secondaria di primo grado "Dante Alighieri" di Medolla (MO)
Docenti Coordinatori Francesca Banzi, Serenella Bertoli, Siria Magon
Motivazione L'opera si menziona per la freschezza naiff della scena e il certosino utilizzo dei materiali



SEZIONE RACCONTO

PRIMO CLASSIFICATO
Il naufrago ritornato

Studenti: Emanuele Alleva, Edoardo Cozzi, Andrea Pagliuca, Federico Taje'
Della classe 3 A
Della scuola secondaria di primo grado "San Massimiliano Kolbe" di Legnano
Docente Coordinatore prof.ssa Agnese Simonetto
motivazione: Un'eccellente tragedia, costruita con grande maestria sia nella costruzione della trama sia nella resa dei personaggi, anche quelli secondari. È, inoltre, evidente un grande impegno nella resa linguistica che lascia presagire uno studio davvero molto approfondito delle opere e dello stile di Shakespeare.
VEDI FOTO

SECONDO CLASSIFICATO
"Le verità nascoste"

Studenti: Giulia Forapani 2 A, Veronica Grisendi 2 B, Alice Morselli 2 A, Gregorio Testi 2 B
scuola secondaria di primo grado "Dante Alighieri" di Medolla
Docenti Coordinatori Federica Banzi, Serenella Bertoli, Siria Magon
motivazione: I grandi dolori e le gioie della vita ruotano da sempre attorno a cose comuni a tutti, gli affetti principalmente. Questo racconto ha la grande capacità di rendere originale la trama di un conflitto tra due temi eternamente cruciali: la famiglia e il potere. Una scena costruita a regola d'arte: suspence e forte drammaticità, suscitata da un'efficace caratterizzazione dei personaggi.
VEDI FOTO

TERZO CLASSIFICATO
Le dame, gli alfieri e le torri Storie d'armi e d'amori nella città di Padova (Parte I)

Studenti: Isabella Cappellari, Sofia Rodriguez
Classe 2 B
Scuola secondaria di primo grado "Levi Civita" del VII Istituto Comprensivo di Padova
Docenti Coordinatori Beatrice De Paolis, Maddalena Marchesi
motivazione: Un racconto scritto e ideato in modo molto pregevole; partendo dallo spunto shakespeariano del matrimonio d'interesse, la trama si sviluppa poi in modo originale, rielaborando - tra l'altro - il grande tema ed espediente teatrale dello scambio (dei personaggi).
VEDI FOTO



MENZIONI SPECIALI

La tempesta tra noi
Studenti: Chiara Fiaschi, Gaia Fusciello, Bernardo Giannoni, Margherita Leggieri
Classe 3 M
Scuola secondaria di primo grado "Guardi" di Piombino
Docente Coordinatore prof.ssa Elena Pecchia
motivazione: Un copione che attende solo una messa in scena vera e propria. Le parole «grandi» di Shakespeare abitano tra le nostre tempeste più o meno grandi. La scelta del teatro nel teatro non è solo un semplice artificio, ma mostra che recitare un'opera di Shakespeare è tutt'uno col dire ad alta voce qualcosa di sé, ri-scoprirsi.

Amore oltre la siepe
Studenti: Caterina Drago, Francesco Fissi, Matteo Guidozzi, Rosita Marchionne, Greta Pini
Della classe 3 A
Della scuola secondaria di primo grado "S. Giuseppe dell'Apparizione" di Firenze
Docente Coordinatore: prof.ssa Maria Serena Agnoletti
motivazione: In questo lavoro la vicenda di Romeo e Giulietta rivive in una forma insolita, a noi più vicina. Il testo è ironicamente serio (ben riuscito anche nelle esagerazioni) ed enfatizza ciò che spesso quotidianamente noi vediamo come rivalità: i pregiudizi possono trasformare in nemico il nostro vicino di casa.

Vasco De Gama
Studenti: Cesare Burbassi, Agnese Serra
Della classe 2 E
Della scuola secondaria di primo grado "Europa" di Faenza
Docente Coordinatore prof.ssa Benedetta Mercati
motivazione: Una bella reinvezione di un personaggio storico, che lo veste di una cinica e fredda ambizione. Una vigorosa immaginazione che è stata tradotta in una composizione molto curata nella lingua e nello sviluppo delle scene.

Come tutto cambia
Studenti: Irene Miceli, Matilde Rizzato, Angela Rosina
della classe 3 D
Del XII istituto comprensivo statale "Don Bosco" di Padova
Docente Coordinatore: prof. Maurizio Negri
motivazione: "C'è una speciale provvidenza anche nella caduta di un passero" - scrive Shakespeare. Il pregio speciale di questo lavoro è di aver messo dentro quello che potrebbe essere un fatto, a cui la cronaca scandalistica ci abitua, una luce più ampia che parla del male meschino di cui l'uomo è capace, ma indica poi il bene come promessa vera.



SEZIONE TESINA

PRIMO CLASSIFICATO
Calibano un adolescente come noi?

Studenti: Lorenzo Aulisa, Irene Bellucci, Elisa Marrani, Costanza Matteuzzi, Niccolò Pratesi
Della classe 3 E
Della scuola secondaria di primo grado "Leonardo da Vinci" di Lastra a Signa
Docente Coordinatore prof.ssa Maria Francesca Destefanis
motivazione: L'analisi svolta si concentra su uno dei personaggi di Shakespeare di cui molto si discute ancora nell'ambito della critica letteraria. Ma proprio per questo, la semplicità di vedere in Calibano una vicinanza con la propria esperienza incerta, incauta di giovani adolescenti è ammirevole, come anche il finale a più voci: gli occhi che guardano con sincerità non conoscono i sembra, ma aprono domande, pongono questioni su ciò che è.
VEDI FOTO

SECONDO CLASSIFICATO
Trappola per topi

Studenti: Matilde Ceccato, Lucrezia Nardi, Camilla Poli, Silvia Poli, Federica Tommasello
Della classe 3 A
Della scuola secondaria di primo grado "San Giuseppe dell'Apparizione" di Firenze
Docente Coordinatore prof.ssa Maria Serena Agnoletti
motivazione: Un confronto serrato con la figura di Amleto, intessuto di rimandi letterari pertinenti che accrescono la profondità del lavoro svolto. Accompagnando il personaggio nel labirinto complesso della sua storia e delle sue scelte, la riflessione giunge a suggerire (meritevolmente) l'orizzonte della libertà, e non del dubbio, come contenuto autentico che -noi- lettori ci troviamo di fronte in questa tragedia.
VEDI FOTO

TERZO CLASSIFICATO
Io e Shakespeare: lo sguardo ritrovato

Studente: Chiara Ametrano
Della classe 3 E
Della scuola secondaria di primo grado "Milani" di San Giuliano Milanese
Docente Coordinatore prof.ssa Rossella Simoni
motivazione: Una spiccata vivacità, segno di un forte entusiasmo suscitato dalla lettura di Shakespeare, che non si traduce in mera analisi, bensì in giudizio personale, fatto di immedesimazione coi testi, ma anche di autentico paragone con la propria vita.
VEDI FOTO


MENZIONI SPECIALI

La scelta di Bassanio
Studenti: Anna Chiari, Tommaso Cini, Marco Di Luigi, Ernest Siena, Alessio Vucaj
Della classe 3 E
Della scuola secondaria di primo grado "Leonardo da Vinci" di Lastra a Signa
Docente Coordinatore prof.ssa Maria Francesca Destefanis
motivazione: Con una capacità espressiva autentica e coinvolgente, questo lavoro racconta di un dialogo vivo e appassionato con l'autore studiato. Questo è evidente nella semplicità per cui, attraverso il commento di una scena de Il mercante di Venezia, emerge un giudizio ben più ampio e complessivo che riguarda il tema della scelta, la viva partecipazione di un uomo dentro i fatti del mondo.

Il perdono nasce dall'amore.
Studenti: Simone Berni, Emanuele Salamena, Stefano Simone
della classe 3 sezione unica
della scuola secondaria di primo grado "Santa Maria del Paradiso" di Viterbo
Docente Coordinatore prof. Paolo Tassoni
motivazione: Anche solo concentrando l'attenzione sul momento decisivo in cui la dinamica del cambiamento accade per un personaggio come Prospero, questo lavoro mette a fuoco con chiarezza una grande lezione di Shakespeare: l'imprevedibile ricchezza di possibilità che si aprono a un uomo sincero.

"L'amico a me più caro, l'uomo più gentile, lo spirito più buono e instancabile, nei suoi atti generoso"
Studenti: Marta Beltrami, Chiara Carpi, Martina Fabbri, Beatrice Lazzeri
Della classe 3 sezione unica
Della scuola secondaria di primo grado "San Giuseppe dell'Apparizione" di Firenze
Docente Coordinatore prof.ssa Maria Serena Agnoletti
motivazione: Partendo da una chiara ipotesi di lavoro incentrata sul tema dell'amicizia, è evidente la serietà dell'analisi fatta perché lungo il percorso lo sguardo si approfondisce. E così, immedesimandosi anche a comprendere una figura scura come quella di Shylock, emerge un giudizio arricchito sul valore che hanno i nostri legami con chi ci sta accanto.

Amore e odio, vita e morte in Romeo e Giulietta
Studenti: Giovanni Angelini Larghetti, Giulio Carraresi, Leonardo Di Bari, Matteo Guidozzi, Pietro Norfini
Della classe 3 A
Della scuola secondaria di primo grado "San Giuseppe dell'Apparizione" di Firenze
Docente Coordinatore prof.ssa Maria Serena Agnoletti
motivazione: Una approfondita traversata dentro la varietà umana che Shakespeare ci mette di fronte: da una meritevole analisi dei testi, emerge l'autenticità con cui l'autore non ci porge delle maschere umane, bensì la complessità del vero vivere.



SEZIONE INGLESE

PRIMO CLASSIFICATO
"…Juliet, why art thou yet so fair?"- A creative play

Studenti Christian Ghiotto, Elena Lovato, Flavia Lovato, Maria Terragnolo, Emma Ziggiotto
Della classe 3 E
Dell'Istituto Comprensivo "Faedo" di Chiampo
Docente Coordinatore prof.ssa Alessandra Molon
Motivazione: Questo lavoro dimostra un'inventiva notevole e un linguaggio che riesce a modularsi, adattandosi sia alle svariate situazioni sia ai generi testuali diversi, quali la conversazione colloquiale tra amici, un'email più formale tra uno studente e un professore, un'email tra fidanzati, un sms tra amiche. Il candidato include nel testo teatrale anche un'oculata scelta di citazioni dalle opere teatrali shakespeariane. I temi del lavoro sono quelli suggeriti per il concorso: l'apparenza e la realtà, l'amore/l'amicizia, la gelosia. Un ottimo lavoro.
VEDI FOTO

SECONDO CLASSIFICATO
"The power of love"

Studenti Marta Beltrami, Chiara Carpi, Alice Cesaroni, Beatrice Lazzeri
Della Classe 3 sezione unica
Dell'Istituto Comprensivo "San Giuseppe dell'Apparizione" di Firenze
Docente Coordinatore prof.ssa Silvia Sibilla
Motivazione Il tema - l'amore apparentemente impossibile tra due persone di religioni diverse e il perdono - evita il rischio che questo lavoro sia soltanto un inno al 'politically correct'. La trama è caratterizzata da un interessante intreccio di realtà e storia filmica, riproponendo in modo ingegnoso la storia di Romeo e Giulietta. Il linguaggio dimostra un'ottima padronanza di registri diversi (narrazione, conversazione tra sconosciuti e tra pari, messaggi intimi via sms). Un ottimo lavoro.
VEDI FOTO

TERZO CLASSIFICATO
"A fire, a hidden secret and an impossible Love"

Studenti Camilla Menta, Linda Pacciani, Matilde Soldaini, Gemma Tarchi
Della Classe 3 B
Dell'Istituto Comprensivo "Ghiberti" di Firenze
Docente Coordinatore prof.ssa Gabriella Torrini
Motivazione Questo lavoro si caratterizza per un'intensa energia narrativa che mantiene vivo l'interesse del lettore e, nonostante qualche errore grammaticale, riesce a farlo sognare. Il finale amaro ottiene l'effetto di mettere in risalto il desiderio di amore vero che trapela dalla storia. Un buon lavoro.
VEDI FOTO


MENZIONI SPECIALI

"Love story"
Studenti: Silvia Aricci, Lorenzo Giubbi, Marta Mencagli
Della Classe 3 C
Dell'Istituto Comprensivo "Ghiberti" di Firenze
Docente Coordinatore prof.ssa Maria Mastandrea
Motivazione Il testo 'Love Story' è pregevole per la naturalezza del linguaggio e la scioltezza dell'espressione che creano l'atmosfera d'intimità propria di una storia d'amore. E' una canzone che varrebbe la pena musicare e ci auguriamo che gli autori trovino un musicista che osi mettersi all'opera. Il concorso prevedeva un'opera teatrale o un racconto e quindi, non rispettando il genere, il presente lavoro viene premiato con una particolare menzione d'onore.

"Love, memories and fire"
Studenti: Caterina Morandi, Matilde Testi
Della Classe 3 A
Della scuola secondaria di primo grado "San Giuseppe – La Carovana" di Modena
Docente Coordinatore prof.ssa Paola Manolio
Motivazione Una storia d'amore con un'ottima descrizione dell'ambiente (una casa deserta) e la rivelazione graduale di un'amicizia che si trasforma in amore. Ottimo il senso del racconto più che quello del dialogo.

"Love and Revenge"
Studenti: Lavinia Fattorini, Francesca Leonelli, Sofia Masselli, Elena Palumbo, Costanza Parenti
Della Classe 3 B
Dell'Istituto Comprensivo "Ghiberti" di Firenze
Docente Coordinatore prof.ssa Gabriella Torrini
Motivazione Una storia amara che s'incentra sulla descrizione di rapporti umani, anche coniugali, corrosi dal male. Degna di menzione per la ricchezza del lessico e per il ben riuscito ricorso all'ironia.

pulsante_iscrizioni pulsante_contattaci

Copyright 2008 - Diesse Firenze - Via Nomellini 9 - 50142 - Firenze (FI)

Cookies e Policy | Privacy | Credits