cerca

iscriviti
logo

I Colloqui Fiorentini

Home > I Colloqui fiorentini

Vincitori

XV edizione I Colloqui Fiorentini - Nihil Alienum
Giuseppe Ungaretti
"Quel nulla d'inesauribile segreto"
25/27 febbraio 2016

SEZIONE TESINE – TRIENNIO
Presidente di Giuria: Prof. Edoardo Rialti, Comitato Didattico Colloqui fiorentini

Primo Classificato
TITOLO "O Notte. Viaggio nelle notti di Ungaretti"
Studenti: Lucrezia Battaglia, Alessia Bellachioma, Benedetta Paoletti, Alessandra Sciuga, Nicoletta Maria Zappa
Classi III C classico e V G linguistico
Scuola Liceo Classico e Linguistico "Mariano Buratti" Viterbo
Docente Referente Prof.ssa Carla Lamanna
Motivazione: La scoperta di una strana amicizia, quella con la Notte. Sì, perché è proprio questa dimensione, tanto fisica che interiore, a far mettere a fuoco al poeta ciò che conta davvero, ciò che già ama e ciò che magari attende. Un bellissimo lavoro, ricco di spunti ma ancor più di una voce tutta sua.
VEDI FOTO

Secondo Classificato
TITOLO "Anelando la luce"
StudentI: Irene Cocuzzoli, Alessia Figliolini, Camilla Di Zenzo, Francesca Murolo, Marta Speciale
Classe IV B
Scuola Liceo Classico "Giosuè Carducci" Cassino (FR)
Docente Referente Prof.ssa Concetta De Santis
Motivazione: Un anno vissuto col vecchio poeta-lupo di mare. Un diario che annota gli eventi grandi e piccoli di ogni giorno, illuminati, sfidati, approfonditi dalle parole del poeta. E viceversa. Un bellissimo dialogo, come di giovani marinai che abbiano solcato il mare con un amico, e che vogliano ripartire.
"Niente, non riesco proprio a mollarti. Ho con te ancora delle questioni irrisolte".


Terzo Classificato
TITOLO "Tra fisica e poesia: il mistero del nulla. Ungaretti e lo scienziato alla scoperta del vuoto"
StudentI: Anita Baldieri, Emma Gargiulo, Marta Mazzacchera, Chiara Mazzucchelli, Elena Maria Zandri
Classe V B
Scuola Liceo Scientifico "Luigi di Savoia" Ancona
Docente Referente Prof.ssa Maria Cristina Santini
Motivazione: Il mistero del nulla "Il vuoto non è assenza, ma contiene una verità invisibile e inesauribile": una scoperta che il lavoro riesce ad approfondire in un suggestivo dialogo tra scienza e letteratura, due modi diversi eppure intimamente connessi di guardare il mistero della nostra vita nel cosmo e alla "Forza dell'Amore".
VEDI FOTO

Menzione Speciale d'Onore
TITOLO "Foglie, sorelle foglie"
Studente: Agnese Del Governatore
Classe V A
Scuola Liceo Scientifico "Marcello Malpighi" Bologna
Docente Referente Prof.ssa Maria Diodati
Motivazione: Al poeta basta un dettaglio da contemplare, per scrutare l'intero universo. Questa splendida tesina partecipa del medesimo sguardo, ha la stessa concretezza e forza. Chi avrebbe mai potuto dire che una fragile foglia sul ramo possa farci ripercorrere il cammino degli uomini, da Omero alle trincee della Prima Guerra Mondiale, in un corpo a corpo con le sfumature, i singoli palpiti dell'animo di Ungaretti, quasi parola per parola? Uno di quei lavori che fanno venir voglia di correre a rileggere Ungaretti, o ammirare un albero, e ritrovarci se stessi.

Menzione Speciale d'Onore
TITOLO "Recuperare l'uomo: la sfida di Ungaretti"
Studenti: Margherita Parlani, Alessia Peruzzi, Cecilia Stassi
Classe V B
Scuola Liceo Classico "Mariano Buratti" Viterbo
Docente Referente Prof. Gianluca Maria Zappa
Motivazione: Passo passo, questo lavoro davvero complesso, un vero percorso ascensionale, audace e maturo, aiuta a riaccorgerci di cosa occorra per la poesia: semplicemente tutto. Dai cinque sensi a un autentico sentimento di sé e degli altri. E come, al contempo, sia proprio una poesia come quella di Ungaretti a riconsegnarci tutto questo, come dono e responsabilità.

Menzione d'Onore
TITOLO "Il naufragio della parola"
Studenti: Chiara Bagaglini, Chiara Colasanti, Valeria D'Agapiti, Giulia Pennacchini, Emanuele Zecchino
Classe V C
Scuola Liceo "Mancinelli e Falconi" Velletri (RM)
Docente Referente Prof. Paolo Fratarcangeli
Motivazione: L'immersione di Ungaretti nelle acque profonde del porto sepolto diventa in questo lavoro davvero ricco di nessi, richiami, collegamenti nel tempo e nello spazio, una sorta di duello sempre rinnovato, tra l'indicibile nulla e l'impeto della parola a riportare qualcosa di prezioso alla luce.

Menzione d'Onore
TITOLO "Un uomo, un viaggio e la sua meta"
Studenti: Lorenzo Boretti, Erika Del Prete, Matilde Epifani, Edoardo Folini
Classe V B
Scuola Liceo Scientifico "Leonardo da Vinci" Firenze
Docente Referente Prof.ssa Francesca Cometto
Motivazione: Un vero confronto con le parole e lo sguardo del poeta, inseguendo "quei fili invisibili all'interno della mente per cui proviamo una sorta di nostalgia, come se la poesia fosse sempre appartenuta a noi".
Un lavoro capace di raffronti suggestivi e personali, tanto dettagliato quanto di grande spessore esistenziale.


Menzione d'Onore
TITOLO "Poesia è il mondo, l'umanità la propria vita. Il cammino di Giuseppe Ungaretti"
Studenti: Manuel Federigi, Anita Foppiano, Sara Gnecco, Federica Queirolo
Classe V C
Scuola Liceo delle Scienze Umane "Marconi - Delpino" Chiavari (GE)
Docente Referente Prof.ssa Laura Cafferata
Motivazione: Il nulla non è, strano a dirsi, il niente. E questa tesina sa coglierlo fin dal "Nessuno" di Odisseo. Al pari della poesia di Ungaretti, essa scruta quanta presenza possa celarsi nel limite, non solo geografico, ma anche interiore -limite di noi stessi- la ricerca dell'ignoto che non è fuori, ma soprattutto dentro di noi".

Menzione d'Onore
TITOLO "Riflettendoci nell'acqua"
Studenti: Francesco Brozzu, Viola Madau, Marta Obinu, Emanuela Perricone
Classi V F e V G
Scuola Liceo Scientifico "Leon Battista Alberti" Cagliari
Docente Referente Prof.ssa Paola Todde
Motivazione: Dopo aver letto alcune poesie di Ungaretti non si può entrare in acqua nello stesso modo. Lo stesso si può dire di questo bel lavoro, un vero e proprio percorso, che in un gesto tanto semplice e nelle sue fasi, spesso presenti anche nei versi più inaspettati, traccia come l'arco di un'intera esistenza.

Menzione d'Onore
TITOLO "La Voce del Segreto"
Studenti: Samantha Bentini, Daria Briccolani, Giulia D'Andrea, Margherita Ravaioli, Simona Zoli
Classe V C rim
Scuola Istituto Tecnico Economico "Carlo Matteucci" Forlì (FC)
Docente Referente Prof.ssa Marina Padovani
Motivazione: "La poesia non ha un segreto, la poesia è un segreto, ed è il segreto più bello che non conosciamo." Un'intuizione personale davvero profonda, che emerge da un reale dialogo con il poeta, fitto di domande, sorprese, messe in discussioni.

SEZIONE TESINE – BIENNIO
Presidente di Giuria: Prof. Edoardo Rialti, Comitato Didattico Colloqui fiorentini

Primo Classificato
TITOLO "Segreto: àncora della vita"
Studenti: Francesca Maria Pinna, Eleonora Riccardo, Monica Rubeddu
Classe V B
Scuola Liceo Classico "Giorgio Asproni" Nuoro
Docente Referente Prof.ssa Mariantonietta Galizia
Motivazione: Come le parole del poeta, quelle di questo lavoro si muovono, con delicatezza e profondità, al limitare di una grande struggente scoperta dell'esistenza: "Tutti siamo foglie. Noi siamo foglie". Un dialogo intenso e serio con Ungaretti, che arriva a guardare con lui alla nostra vita di oggi, alle paure e alle attese che ci accomunano. E che fa tornare voglia di andare a rileggerlo, e rileggerci.
VEDI FOTO

Secondo Classificato
TITOLO "E ne nasce / la parola / illuminata /che si chiama/ poesia"
Studenti: Federica Gallenzi, Carolina Leuti, Sara Nigro, Ludovica Pipitò, Milena Spinetti
Classe II E
Scuola Liceo Classico "Ugo Foscolo"Albano Laziale (RM)
Docente Referente Prof.ssa Pia Carolla
Motivazione: Per molti il viaggio della vita pare descritto dal progressivo spegnersi della luce nel tramonto. Vegliando con Ungaretti, questo splendido lavoro ha l'audacia di invertire il tragitto, e farci, con lui, assistere al prodigio della luce che si accende nella dura guerra del buio, dove resiste il nostro 'quasi nulla'.

Terzo Classificato
TITOLO "Dal buio del nulla alla luce del tutto"
Studenti: Sara Cristini, Cristina Pasquali, Aurora Mavaracchio, Elisabetta Sedini
Classe II B
Scuola Liceo Linguistico "Luigi Galvani" Milano
Docente Referente Prof.ssa Monica Rinarelli
Motivazione: "C'è una crepa in ogni cosa. Ed è da lì che entra la luce". Già in questo nesso tra Cohen e Ungaretti sta tutta la ricchezza del percorso scelto, davvero personale, dove nel buio del nulla si scopre una luce da condividere. Complimenti!
VEDI FOTO

Menzione d'Onore
TITOLO "Il caleidoscopio dei sentimenti"
Studenti: Alessia Bascone, Giorgia D'Alessandro, Vanessa Rossi, Alice Wisniewski
Classe II B
Scuola Liceo Linguistico "James Joyce" Ariccia (RM)
Docente Referente Prof.ssa Daniela Riti
Motivazione: Un viaggio originale nei colori delle parole del poeta, che non sono affatto secondari e svelano, invece, le sfumature delle sue domande e delle sue scoperte. Una bella prova di come si possa, a partire da un accenno che colpisce, introdursi alla vastità di una voce umana.

Menzione d'Onore
TITOLO "Corruption qui se pare d'illusions". Il mare dei ricordi
Studenti: Irene Loperfido, Maria Rosaria Sivo
Classe I A
Scuola Liceo Scientifico"Galileo Galilei" Bitonto (BA)
Docente Referente Prof. Valerio Capasa
Motivazione: Un'analisi ricchissima e incalzante sul complesso gioco tra realtà, attese, illusioni e amore, messo a fuoco dalle parole del poeta.
Un lavoro che non fa sconti a Ungaretti, né ai nostri moti interiori, prendendo entrambi davvero sul serio.


Menzione d'Onore
TITOLO "Il coraggio di spiccare il volo"
Studenti: Gaetano Pastoressa, Marco Pastoressa, Paola Robles, Noemi Tullo, Antonio Vacca
Classe II A
Scuola Liceo Scientifico"Galileo Galilei" Bitonto (BA)
Docente Referente Prof.ssa Antonella Portoghese
Motivazione: Nella tesina si sottolinea che è responsabilità del lettore completare il lavoro del poeta: un'intuizione splendida, e davvero vissuta nel corso delle sue stesse pagine. Un percorso personale, capace di lasciare spazio anche ai "forse", alle domande lasciate coraggiosamente aperte. Il dialogo continua.

SEZIONE NARRATIVA
Presidente di Giuria: Gino Tellini, Università di Firenze

Primo Classificato
TITOLO "Tra un fiore colto e l'altro donato"
Studente: Enxhi Mandija
Classe V G
Scuola Liceo Classico "Ugo Foscolo"Albano Laziale (RM)
Docente Referente Prof.ssa Susanna Bisi
Motivazione: Il racconto si segnala per originalità di scelta tematica e per non convenzionale taglio narrativo. Nella città assediata e distrutta, sconvolta dalla guerra, la voce dei due giovani protagonisti, fratello e sorella, introduce una nota resistente di umanità. Senza vistose cadute espressive, con pacatezza di toni e con attenta selezione di dettagli, il tema musicale via via si precisa, e gradatamente si allarga e s'impone. Il concerto che chiude il racconto, si offre infine, con parsimonia di parole e senza enfasi, come salvezza individuale e speranza di vita.
VEDI FOTO

Secondo Classificato
TITOLO "Febbrilmente superstite"
Studente: Martina Tanchis
Classe IV A
Scuola Liceo Scientifico "Galileo Galilei"Macomer (NU)
Docente Referente Prof.ssa Ignazia Virdis
Motivazione: Narrazione in prima persona, lineare e asciutta, condotta con senso della misura e concisione espressiva, sorretta da ammirevole assenza di invereconde esternazioni autobiografiche oggi tanto di moda: tali i connotati distintivi di questo racconto, sul tema della memoria. Il motivo memoriale è sviluppato in modo originale, come desiderio di fermare il tempo e di riscattare il passato dalla nebbia della dimenticanza. Il senso della misura un po' si allenta nel finale, che è a forte effetto cinematografico.
VEDI FOTO

Terzo Classificato
TITOLO "Il gelso di San Martino del Carso"
Studente: Marco Iovane
Classe III A
Scuola Liceo "Giuseppe Mazzini" Napoli
Docente Referente Prof.ssa Armida Parisi
Motivazione La voce narrante dell'intero racconto appartiene all'«albero solitario» di San Martino del Carso. La prima persona che parla ha toni pacati, spesso naturalisticamente ingenui. Il punto di vista straniato, non direttamente coinvolto con emozioni e sentimenti umani, consente immagini e riflessioni non scontate sulla geografia e sulle stratificazioni sociali del Carso, come sui combattimenti della Grande Guerra.
VEDI FOTO

Menzione d'Onore
TITOLO "Occhi da soldato"
Studente: Anna Delfino
Classe IV G
Scuola Liceo Linguistico "James Joyce" Ariccia (RM)
Docente Referente Prof.ssa Daniela Riti

Menzione d'Onore
TITOLO "Uroboro, o il serpente che si morde la coda"
Studente: Beatrice Turano
Classe V G
Scuola Liceo Classico "Ugo Foscolo" Albano Laziale (RM)
Docente Referente Prof.ssa Susanna Bisi

Menzione d'Onore
TITOLO "Nel cuore durava il limio delle cicale"
Studente: Tommaso Petroni
Classe III A
Scuola Liceo Scientifico annesso al Convitto nazionale "Paolo Diacono" Cividale del Friuli (UD)
Docente Referente Prof.ssa Paola Parpinel

Menzione d'Onore
TITOLO "Pescatori di perle"
Studente: Arianna Fratangelo, Paola Giardino, Silvia Sacco, Tania Santangelo
Classe V E
Scuola Liceo Scientifico "Alfano da Termoli" Termoli (CB)
Docente Referente Prof. Nicola Sorella

Menzione d'Onore
TITOLO "Dedicato al mio trisavolo che ha partecipato alla battaglia di Caporetto, dov'è rimasto gravemente ferito"
Studente: Benedetta Villani
Classe II F
Scuola Liceo Scientifico "Giovanni Vailati" Genzano di Roma (RM)
Docente Referente Prof.ssa Iolanda Maria Fabbri

Menzione d'Onore
TITOLO "M'illumino d'immenso"
Studenti: Gioia Giusti, Andrea Pacini Battaglia, Rebecca Vanelli, Silvia Vignali, Anna Volpi
Classe IV A
Scuola Liceo Classico "Pellegrino Rossi" Massa (MS)
Docente Referente Prof.ssa Rosaria Bonotti

SEZIONE ARTE
Presidente di giuria Prof.ssa Elena Pontiggia, Accademia di Brera, Milano

Primo Classificato
TITOLO "Fratelli"
Studenti: Angelica Bracchetti, Tommaso Bratina , Marcelo Cifuentes, Marianna Corsano
Classi IV E e IV F
Scuola Liceo Scientifico "Guglielmo Oberdan" Trieste
Docente Referente Prof. Paolo Banova
Motivazione: Per la particolare resa espressiva, efficace nel tradurre l'intensità e la semplicità del verso di Ungaretti con una metafora non scontata, e per il ricercato effetto di luce.
VEDI FOTO

Secondo Classificato
TITOLO "Quel nonnulla d'inesauribile e eterno"
Studente: Lorenzo Sabatini
Classe V B
Scuola Liceo Scientifico Paritario "Don Bosco" Firenze
Docente Referente Prof. Pietro Baroni
Motivazione: Per l'immagine semplice, essenziale, accompagnata da un valido senso cromatico, che riesce a suggerire l'idea di un eterno presente.

Terzo Classificato
TITOLO "Quel nulla d'inesauribile segreto"
Studenti: Giorgia Bonifazi, Gloria Del Frate, Laura Moretti, Beatrice Vesprini
Classe V G
Scuola Istituto di Istruzione Superiore"Leonardo da Vinci" Civitanova Marche (MC)
Docente Referente Prof.ssa Anna Maria Caldarola
Motivazione: Per l'immediatezza dell'immagine, non disgiunta da un valido impiego del disegno e dei contrasti di luce, dal valore anche simbolico.
VEDI FOTO

Menzione d'Onore
TITOLO "Tensione"
Studenti: Claudia Iavarone
Classe V B
Scuola Liceo Scientifico "Giordano Bruno" Arzano (NA)
Docente Referente Prof.ssa Concetta Pezzella
Motivazione:Per la capacità sintetica con cui l'immagine esprime il concetto, per l'originalità della resa iconografica e la perizia tecnica.

Menzione d'Onore
TITOLO "È il mio cuore il paese più straziato"
Studenti: Giulia Bonannini, Jessica Giari, Christopher Gori, Lorenzo Malacarne, Klejvi Mallunxa
Classe IV A
Scuola Liceo Artistico "Franco Russoli" Cascina(PI)
Docente Referente Prof.ssa Lucia Bacci
Motivazione: Per la sapienza tecnica, la profondità prospettica e la capacità di condensare significato in un'immagine istantanea.

Menzione d'Onore
TITOLO "Il limpido stupore dell'immensità"
Studenti: Souhaila Ahmmar, Paolo Germani, Giada Seghetta, Elisa Pietracci
Classe V A moda
Scuola Istituto di Istruzione Superiore "Virginio Bonifazi" Civitanova Marche (MC)
Docente Referente Prof.ssa Patrizia Patrizi
Motivazione: Per l'efficace applicazione del disegno al tessuto, non limitato a un intervento decorativo.

Menzione d'Onore
TITOLO "Vita di Ungaretti"
Studenti: Maria Eugenia Trabucco
Classe V A
Scuola Liceo Classico "Agostino Nifo" Sessa Aurunca (CE)
Docente Referente Prof.ssa Maria Aniello
Motivazione: Per la vivacità e l'immediatezza con cui sintetizza nel linguaggio del fumetto le vicende del poeta.

Menzione d'Onore
TITOLO "Speranza nell'oscuro mare della guerra"
Studenti: Arianna Bianchi, Martina Manciocchi, Noemi Pasciuto, Sofia Scenna
Classe IV A, V A, IV G, V C
Scuola Liceo "Mancinelli e Falconi" Velletri (RM)
Docente Referente Prof.ssa Angela Maria Cuomo
Motivazione: Per l'originalità della composizione, unita a una buona resa espressiva.

Menzione d'Onore
TITOLO "È il mio cuore il paese più straziato"
Studenti: Cecilia Cifola
Classe IV A
Scuola Liceo Scientifico "Leonardo da Vinci" Civitanova Marche (MC)
Docente Referente Prof.ssa Maria Antonietta La Donna
Motivazione: Per la forza e la capacità di sintesi del motivo del cuore straziato.

Menzione d'Onore
TITOLO "Lontano colla mia memoria"
Studenti: Edoardo Falasca, Mattia Farruggia, Michela Gasparroni, Lorenzo Mandozzi, Nicholas Vico
Classi V B V A e IV A TGP
Scuola Istituto di Istruzione Superiore "Virginio Bonifazi" Civitanova Marche (MC)
Docente Referente Prof. Domenico Bartolini
Motivazione: Per la padronanza della tecnica del cortometraggio, unita alla profondità dei contenuti.

pulsante_contattaci

Copyright 2008 - Diesse Firenze - Via Nomellini 9 - 50142 - Firenze (FI)

Cookies e Policy | Privacy | Credits