cerca

iscriviti
logo

I Colloqui Fiorentini

Home > I Colloqui fiorentini

Vincitori XVI edizione

I Colloqui Fiorentini - Nihil Alienum
Luigi Pirandello "Ora che il treno ha fischiato…"
2 - 4 marzo 2017
Firenze, Fortezza da Basso - Palazzo dei Congressi

SEZIONE TESINE – TRIENNIO
Presidente di Giuria: Prof. Edoardo Rialti, Comitato Didattico Colloqui fiorentini

Primo Classificato
TITOLO Senza parole. L'enigma del silenzio in Pirandello
Studenti: Angelica Gori, Gian Antonio Nobile, Giovanni Tracogna
Classi IV B
Scuola Liceo Scientifico "Convitto Nazionale Paolo Diacono" Cividale del Friuli (UD)
Docente Referente Prof.ssa Luisa Gallizia
Motivazione
Nella lettura, come in ogni esperienza di ascolto, si raggiunge una dimensione di vero incontro quando si fa attenzione anche a ciò che resta tra le righe, a ciò che "non" viene detto. Ecco l'intuizione semplice e profonda di questo splendido lavoro. "Uno scrittore" diceva Thomas Mann, "è qualcuno per cui scrivere è più difficile che per gli altri". Perché egli è consapevole del peso che ogni parola si porta dietro, e anche di ciò che, in fondo, non si può dire. Ed è proprio questo aspetto paradossale dell'arte che la tesina ha ricercato e ascoltato: la sfida destabilizzante e il dono del... silenzio.


Secondo Classificato
TITOLO Io e l'ombra mia
Studenti: Mauro Campus, Grazia Loddo, Antonio Mereu, Marta Pala
Classe IV C
Scuola Liceo Classico "Giorgio Asproni" Nuoro
Docente Referente Mariantonietta Galizia
Motivazione
C'è qualcosa che ci portiamo sempre dietro, indefinibile eppure costante, dentro tutte le incertezze e contraddizioni con cui leggiamo noi stessi e il mondo?
Questo lavoro lineare e suggestivo ha l'intelligenza di farti rileggere quello che credevi già di conoscere dello scrittore siciliano, a partire da un elemento apparentemente secondario. Ma se Pirandello ci ha mai insegnato qualcosa, è proprio che nei dettagli può celarsi un segreto addirittura sconvolgente. Questa tesina l'ha ascoltato, osservando la nostra ombra. Complimenti davvero.



Terzo Classificato
TITOLO Raccogliendo i brandelli di ciò che rimane
Studenti: Sofia Angeloni, Jacopo Battistini, Nicolò Locatelli, Lorenzo Montaletti, Gregorio Orlandi
Classi III A, V A, V B
Scuola Liceo Scientifico "Marcello Malpighi" Bologna
Docente Referente Prof.ssa Maria Silvia Eusebi
Motivazione
Un lavoro approfondito e di grande respiro, che ripercorre le provocazioni più destabilizzanti di Pirandello e ambisce a scorgere una possibilità positiva, dentro e oltre il terremoto cui l'autore sottopone tante nostre convinzioni. Ma che ha anzitutto la maturità di accusare il colpo, perché, in certi casi, "chi capisce quello che sta leggendo smette di leggere, almeno per un secondo".


MENZIONE D'ONORE
TITOLO Fu un attimo, ma l'eternità
Studenti: Chiara Carotti, Emanuela Corria, Lucrezia Corrias, Martina Ghisu, Maria Grazia Saggia
Classi III G, V A, V B
Scuola Liceo Classico e Linguistico "Giorgio Asproni"
Docente Referente Prof.ssa Mariantonietta Galizia

MENZIONE D'ONORE
TITOLO Cinque studentesse in cerca d'autore
Studenti: Sara Annicchiarico, Alessia Margherita, Anna Serio, Iris Sibilla, Elisa Valleri
Classe IV A
Scuola Liceo Scientifico "Giuseppe Moscati" Grottaglie (TA)
Docente Referente Prof.ssa Maria Maddalena Cavallo

MENZIONE D'ONORE
TITOLO Poi, per caso, fu il caos: una lente di ingrandimento sul rapporto tra evento scatenante e caos delle forme
Studenti: Anna Colucci, Giorgio D'Angelo, Niccolò Galeotti, Lorenzo Lisi, Annalisa Pecorini
Classe V G
Scuola Liceo Scientifico "Leonardo da Vinci" Firenze
Docente Referente Prof.ssa Francesca Cometto

MENZIONE D'ONORE
TITOLO Viaggio alla ricerca dell'umanità di Pirandello
Studenti: Giulia Campailla, Giulia Innocenti
Classi IV A e V D
Scuola Liceo Scientifico "Marconi-Delpino" Chiavari (GE)
Docente Referente Prof.ssa Carmela Lasalandra

MENZIONE D'ONORE
TITOLO E vi avviava l'anima a passeggiare come un ragnetto smarrito
Studenti: Cristina Di Mattia, Dario Matina, Matteo Paglia, Gabriele Tirrito
Classe IV D
Scuola Liceo Scientifico "Pietro Farinato" Enna
Docente Referente Prof.ssa Pierina Di Termine

*****************************************

SEZIONE TESINE – BIENNIO
Presidente di Giuria: Prof. Edoardo Rialti, Comitato Didattico Colloqui fiorentini

Primo Classificato
TITOLO Estraneità
Studenti: Anna Gianfrini, Valeria Parma, Eleonora Ricci, Adele Terzi
Classe II B
Scuola Liceo Classico "Giulio Cesare" Rimini
Docente Referente Prof.ssa Alessandra Paparella
Motivazione
Una suggestiva analisi delle molteplici sfaccettature dell'estraneità nelle opere di Pirandello. Della solitudine rispetto agli altri, al mondo, perfino a noi stessi. Di istanze contraddittorie, laceranti che incalzano dentro di noi e che tendiamo a contrapporre, quando "in realtà non vi è una che ha ragione e una che ha torto, bisognerebbe infatti fonderle, per giungere ad una verità".


Secondo Classificato
TITOLO La vita è il vento, la vita è il mare, la vita è il fuoco
Studenti: Maria Mandolesi, Sofia Raccichini, Giulia Ripari
Classe II A
Scuola Liceo Classico "Leonardo da Vinci" Civitanova Marche (MC)
Docente Referente Prof.ssa Silvia Riccobelli
Motivazione
Un lavoro dettagliato come percorso e approfondito come orizzonte, che, in ideale compagnia dell'autore sul treno del suo "punto di vista: né dentro né fuori, né immobile né in movimento" esamina il potere ora catartico, ora tragico di certi eventi nella vita e nella definizione dell'io.


Terzo Classificato
TITOLO Sarò pazzo ma io vivo
Studenti: Francesca Romana Centini, Elena Sofia Corsi
Classe II A
Scuola Liceo Classico Europeo "Santa Maria degli Angeli" Firenze
Docente Referente Prof.ssa Lucia Rossi
Motivazione
Ogni opera d'arte è, in filigrana, una lettera che lo scrittore rivolge al lettore, una mano tesa attraverso lo spazio e il tempo, per chiedersi insieme: "Perché?".
Questo lavoro originale per forma e contenuto cerca di esplicitarlo in una missiva immaginaria, nella quale l'autore riversa le inquietudini e le domande celate nel suo enigmatico sorriso.



MENZIONE D'ONORE
TITOLO Il caso
Studenti: Annalisa Campo, Giuseppe Giordano, Cesare La Mensa, Francesco Nasello
Classe II B
Scuola Liceo Scientifico "Alessandro Volta" Caltanissetta
Docente Referente Prof.ssa Maria Irene Vassallo

MENZIONE D'ONORE
TITOLO Paura della verità. La donna e le sue mille maschere
Studenti: Sofia Agazzi, Ludovica Bonanno, Sofia Rustioni, Linda Spialtini, Matilde Turetta
Classe II E
Scuola Liceo Scientifico "Niccolò Copernico" Pavia
Docente Referente Prof.ssa Elena Pagetti

*****************************************

SEZIONE NARRATIVA
Presidente di Giuria: Gino Tellini, Università di Firenze

Primo Classificato
TITOLO La seconda volta che sono nata
Studente: Maria Sole Barbagli
Classe II sezione unica
Scuola Liceo Classico Europeo "Santa Maria degli Angeli" Firenze
Docente Referente Prof.ssa Lucia Rossi
Motivazione
Il racconto si raccomanda per agilità d'impianto e destrezza di esecuzione. Il tema, ispirato a Pirandello, risulta assimilato e riproposto in modo originale, non attraverso un esplicito riferimento a questioni, situazioni, vicende pirandelliane, ma come autonomo taglio e sviluppo. La giovane protagonista, che è insieme anche voce narrante in prima persona, riconquista da zero la propria perduta identità e riesce a guardare, con distacco prospettico, questo difficile processo di riconquista di se stessa.


Secondo Classificato
TITOLO Brava
Studente: Giulia Tallone
Classe V A SU
Scuola Liceo Scienze Umane "Marconi-Delpino"
Docente Referente Prof.ssa Laura Cafferata
Motivazione
Il racconto si segnala anzitutto per l'originalità dell'impianto, per l'abile montaggio delle sequenze. L'inizio è particolarmente brillante, con il trauma del brutto voto scolastico, sopraggiunto (dilatato dalla fantasia dell'adolescente) come una sventura aspettata. Poi lo svolgimento della vicenda procede rapido e asciutto fino all'epilogo finale. Il riferimento a Pirandello non è diretto, ma mediato, riflesso in una vicenda che acquista autonomo valore e significato.


Terzo Classificato
TITOLO La vedova Pascal
Studente: Chiara De Luca
Classe IV A
Scuola Liceo "Giuseppe Mazzini" Napoli
Docente Referente Prof.ssa Armida Parisi
Motivazione
Il racconto è direttamente implicato, per tema e situazione, con esplicite vicende pirandelliane (ovvero con il romanzo Il fu Mattia Pascal).
Però è originale la scelta della particolare prospettiva narrativa, cioè la scelta della vedova di Mattia Pascal, che è promossa a protagonista della nuova storia, che si presenta come una sorta di continuazione, oltre le quinte, del romanzo pirandelliano.



MENZIONE D'ONORE
TITOLO La Galerie dell'existence
Studenti: Bianca Claudia Alongi, Francesca Amenta
Classe V A
Scuola Liceo Scientifico "Gonzaga" Palermo
Docente Referente Prof. Giovanni Inzerillo

MENZIONE D'ONORE
TITOLO E sarai un viandante senza casa, un uccello senza nido
Studente: Chiara Lavitola
Classe V E
Scuola Liceo Classico "Ugo Foscolo" Albano Laziale (RM)
Docente Referente Prof.ssa Anna Valeri

MENZIONE D'ONORE
TITOLO È ora di andare
Studente: Michela Myriam De Maio
Classe III C
Scuola Istituto Comprensivo "Marco Tullio Cicerone", Sala Consilina (SA)
Docente Referente Prof.ssa Annamaria Colucci

MENZIONE D'ONORE
TITOLO Ora che il vetro si è infranto
Studenti: Gian Marco Amici, Flavia Bernardini, Chiara Fabrizi, Valentina Milone, Chiara Sales
Classe IV E
Scuola Liceo Scientifico "Cavour" Roma
Docente Referente Prof.ssa Anna Maria Altobelli

*****************************************

SEZIONE ARTE
Presidente di giuria Prof.ssa Elena Pontiggia, Accademia di Brera, Milano

Primo Classificato
TITOLO L'uomo è la sola creatura che si rifiuta di essere ciò che è
Studenti: Francesca Gregori, Alexandra Mihalcut, Elisa Santacroce, Cristina Vacros
Classe V E
Scuola Liceo Classico "Ugo Foscolo" Albano Laziale (RM)
Docente Referente Prof.ssa Anna Valeri
Motivazione
Il lavoro presentato suggerisce efficacemente il rapporto fra l'uomo e la maschera, cioè il tentativo di fingersi diversi da quello che si è, attraverso la traduzione fotografica di un quadro di Magritte, giungendo a una composizione a immagini accostate, insieme drammatiche ed enigmatiche.

Secondo Classificato
TITOLO Alter ego
Studente: Andrea Rizzo
Classe V C
Scuola Liceo Artistico "Franco Russoli" Pisa
Docente Referente Prof.ssa Lucia Bacci
Motivazione
L'opera è un'immagine surreale, dagli accenti fiabeschi e dalla sottile vitalità cromatica, che esprime bene la pluralità di mascheramenti a cui l'uomo si sottopone, fino a diventare quasi un clown.

Terzo Classificato
TITOLO Solo grazie al buio
Studente: Emanuela Carnevali
Classe III E
Scuola Liceo Classico "Ugo Foscolo" Albano Laziale (RM)
Docente Referente Prof.ssa Anna Valeri
Motivazione
L'opera si fa notare per la sintesi e la capacità di esprimere, quasi con un "logo", il richiamo alla novella Ciaula scopre la luna e insieme il sentimento, centrale in Pirandello, dell'ambiguità e del mistero.


MENZIONE D'ONORE
TITOLO Pensieri notturni
Studenti: Matteo Bramardi, Luca Cerruti
Classe V G
Scuola Liceo Scientifico "Giuseppe Peano - Silvio Pellico", Cuneo
Docente Referente Prof. Franco Lamensa
Motivazione
Per l'interessante resa grafica e compositiva.

MENZIONE D'ONORE
TITOLO Specchi dell'alienazione
Studenti: Sara Francesca Speciale
Classe IV D
Scuola Liceo Classico "Ugo Foscolo" Albano Laziale (RM)
Docente Referente Prof.ssa Giuseppina Febbraro
Motivazione
Per la capacità di approfondimento del linguaggio surrealista.

pulsante_contattaci

Copyright 2008 - Diesse Firenze - Via Nomellini 9 - 50142 - Firenze (FI)

Cookies e Policy | Privacy | Credits