Mostra “DIARIO DI VIAGGIO” dei lavori artistici degli studenti del Liceo Artistico Leon Battista Alberti di Firenze

Le opere esposte sono il frutto del lavoro svolto, a livello artistico, in occasione de I Colloqui Fiorentini di quest’anno, dedicati al poeta Eugenio Montale.

I Colloqui Fiorentini  si sono tenuti  presso il Nelson Mandela Forum, che ha ospitato più di 3.500 studenti e docenti, provenienti da tutte le regioni italiane. Professori universitari, poeti e gli stessi studenti hanno relazionato e interloquito sul tema.

Il convegno è al tempo stesso un concorso che prevede un confronto e una valutazione di tesine, racconti e opere d’arte elaborati dagli alunni delle scuole superiori.

Da una lettura attenta dei testi dell’autore, in comune e a livello personale, sia a scuola che a casa, gli allievi sono passati a individuare una traccia di lavoro, partendo da ciò che li aveva maggiormente colpiti; hanno quindi elaborato una tesina realizzata in gruppi di massimo 5 alunni, che mostra una scoperta avvenuta dall’incontro con il poeta. Gli allievi sono stati al tempo stesso  invitati anche a ideare e comporre un’opera figurativa o un racconto  relativi al tema.

Nella Sezione Arte del concorso la studentessa Livia Lopomo della classe IV B del Liceo Artistico Alberti ha ricevuto la prima menzione d’onore con l’opera Le molli parvenze s’infransero.

I lavori dei ragazzi in mostra sono accompagnati dai versi di Montale all’origine della loro creazione.

Le opere esposte non sono però solo quelle degli alunni che hanno partecipato personalmente a I Colloqui Fiorentini, ma anche di studenti che hanno lavorato sul poeta Montale, in classi dove era stata proposta la partecipazione al convegno (quarta B, seconda D, seconda E).

La prof.ssa Vettori ha per esempio coinvolto tutta la classe II D nella realizzazione delle tesine e delle opere artistiche. La professoressa Silvari ha invece preso l’iniziativa di proporre a tutta la classe IV B la creazione di un elaborato pittorico, ispirato da una poesia di Montale, liberamente scelta da ogni allievo. La classe II E, dopo aver studiato cinque poesie di Montale nelle ore curriculari, ha elaborato, in un’ora circa, dei bozzetti ispirati alla poesia che aveva maggiormente colpito ogni alunno. Solo un gruppo di ragazzi ha quindi creato un’opera collettiva, sostenuto in un secondo tempo dai prof.ri Squillante e Fede.

Letteratura e arte figurativa si trovano in questa esperienza felicemente unite. I nostri studenti, arricchiti da una personale e originale esperienza letteraria, possono esprimersi a livello figurativo in modo significativo e intenso.

Si ringraziano per la preziosa e attiva collaborazione i docenti Vettori, Silvari, Della Valle, Squillante, Fede, De Michele, e il prof. Rossetti per la disponibilità.

Pubblicato da I Colloqui Fiorentini – Nihil Alienum su venerdì 15 giugno 2018

Pubblicato da I Colloqui Fiorentini – Nihil Alienum su venerdì 15 giugno 2018

Pubblicato da I Colloqui Fiorentini – Nihil Alienum su venerdì 15 giugno 2018

Pubblicato da I Colloqui Fiorentini – Nihil Alienum su venerdì 15 giugno 2018

Pubblicato da I Colloqui Fiorentini – Nihil Alienum su venerdì 15 giugno 2018

Pubblicato da I Colloqui Fiorentini – Nihil Alienum su venerdì 15 giugno 2018

Pubblicato da I Colloqui Fiorentini – Nihil Alienum su venerdì 15 giugno 2018

Pubblicato da I Colloqui Fiorentini – Nihil Alienum su venerdì 15 giugno 2018

Pubblicato da I Colloqui Fiorentini – Nihil Alienum su venerdì 15 giugno 2018

Pubblicato da I Colloqui Fiorentini – Nihil Alienum su venerdì 15 giugno 2018

Pubblicato da I Colloqui Fiorentini – Nihil Alienum su venerdì 15 giugno 2018

Pubblicato da I Colloqui Fiorentini – Nihil Alienum su venerdì 15 giugno 2018

Pubblicato da I Colloqui Fiorentini – Nihil Alienum su venerdì 15 giugno 2018

Vuoi saperne di più sui nostri appuntamenti?
Richiedi informazioni
Scopri di più